CIVILTA' SINICA

ASPETTO POLITICO
Fin dal III secolo a.C. la Cina aveva un' organizzazione imperiale a capo della quale erano grandi famiglie chiamate dinastie. Il territorio che si trovavano a governare era enorme e il governo doveva quindi assicurarsi che la cina fosse amministrata in maniera organizzata ed efficiente.
565px-China%2C_742.svg.png
Il governo centrale disponeva di una segreteria e una cancelleria che formulavano le nuove leggi e proposte da sottoporre all'approvazione dell'imperatore. Se l'imperatore le approvava, esse venivano mandate al ministero degli affari di Stato che si assicurava che venissero rispettate e messe in atto. In Cina era data molta importanza all'istruzione, per questo ogni anno venivano svolti degli esami per verificare le competenze dei funzionari e i più meritevoli ottenevano il governo delle province che si riteneva fossero territori difficili da gestire.

ASPETTO DEMOGRAFICO
Intorno all'anno 1000 la Cina aveva circa 100.000.000 di abitanti, circa il triplo degli abitanti dell'Europa nello stesso periodo, territorio che aveva circa le stesse dimensioni della Cina.

ASPETTO ECONOMICO
2.jpg